Cerca nel blog

lunedì 4 novembre 2019

Angela Marson : Le verità sepolte

    Lunghezza stampa: 421
  • Editore: Newton Compton Editori (4 novembre 2019)

Quando, durante uno scavo archeologico, vengono rinvenute alcune ossa umane, uno sperduto campo della black country si trasforma improvvisamente nella complessa scena di un crimine per la detective Kim Stone. Non appena le ossa vengono esaminate diventa chiaro che i resti appartengono a più di una vittima. E testimoniano un orrore inimmaginabile: ci sono tracce di fori di proiettile e persino di tagliole da caccia. Costretta a lavorare fianco a fianco con il detective Travis, con il quale condivide un passato che preferirebbe dimenticare, Kim comincia a investigare sulle famiglie proprietarie e affittuarie dei terreni del ritrovamento. E così, mentre si immerge in una delle indagini più complicate mai condotte, la sua squadra deve fare i conti con un’ondata di odio e violenza improvvisa. Kim intende scoprire la verità, ma quando la vita di una sua agente viene messa a rischio, dovrà capire come chiudere al più presto il caso, prima che sia troppo tardi.

Una serie da oltre 3 milioni di copie
Pubblicata in 26 lingue
Numero 1 in Italia e Inghilterra


Recensione:
Avete bisogno d'adrenalina, suspence, emozione e colpi di scena? Questo romanzo è adatto per voi!
Impossibile staccarsi dalle  indagini intraprese dalla  detective Kim Stone.Una donna risoluta che può apparire dura ma...( questo dovete scoprirlo voi care anime lettrici).
La scrittrice riesce a catturare l' attenzione del lettore lasciandolo con  il fiato sospeso, attraverso  colpi di scena e  scoperte sconcertanti.Un prologo prorompente, e diretto come un pugno allo stomaco porta subito il lettore nel vivo dell'azione.Per tutti gli amanti dei gialli e thriller polizieschi senza introspezione.
Un' opera che può considerarsi una sceneggiatura televisiva.
Questo romanzo è autoconclusivo, per cui può essere letto tranquillamente anche senza conoscere i precedenti volumi della serie.
Alla prossima anima lettrice.

Nessun commento:

Posta un commento