Cerca nel blog

giovedì 5 settembre 2019

Suspicious Minds. Il primo romanzo ufficiale di Stranger Things di Gwenda Bond

  • Lunghezza: 337 pagine
  • Editore: Sperling & Kupfer (30 aprile 2019)
  • Collana: Pandora

Tutto inizia da qui... Stati Uniti, estate 1969. Una scintillante auto nera varca i cancelli del laboratorio che emerge sinistro dai boschi di Hawkins, in Indiana. L'uomo alla guida è Martin Brenner, lo scienziato che dirigerà una sperimentazione top secret finanziata dal governo. È lì per valutare le cavie umane che lo staff medico ha scelto. Nessuna, a suo giudizio, è all'altezza. Nessuna mostra il potenziale di cui hanno bisogno per ottenere risultati straordinari. Se vogliono far sì che quel progetto segreto allarghi le frontiere della mente umana, occorrono candidati speciali. Come la bambina che ha portato con sé: ha solo cinque anni, un numero al posto del nome e doti così sorprendenti da rendere necessario un rigoroso protocollo di sicurezza. Terry Ives è una ragazza curiosa e irrequieta. Studia all'Università dell'Indiana e fa la cameriera per mantenersi. Invidia i coetanei che, in città come San Francisco e Washington, stanno cambiando il mondo con le loro contestazioni e battaglie civili. Quando viene a sapere che l'università è in cerca di volontari per un ambiguo esperimento psichiatrico, sente che dietro c'è qualcosa di importante e decide di partecipare. Non resterà a guardare dalle retrovie: potrebbe essere la grande occasione per diventare finalmente protagonista della storia. Non sa ancora che rischia di diventarne vittima. Perché dietro quel progetto - nome in codice: MK ULTRA - si nasconde una pericolosa cospirazione, e a Terry non basterà il suo coraggio per combatterla. Occorrono forze sovrumane, come quelle di una bambina che vive nascosta in un laboratorio, ha solo cinque anni e un numero al posto del nome: Otto. E così, mentre il mondo intorno brucia, nella piccola città di Hawkins bene e male si sfidano in una guerra segreta, che ha per campo di battaglia la mente umana.
Considerazioni:
“Suspicious Minds” è il romanzo prequel della famosissima seria “Stranger Things”.Premessa doverosa non ho visto la serie tv.Questo libro mi ricorda una famosa canzone degli 883 " la donna il sogno il grande incubo" in quanto questo libro  è Ansiogeno.Nemmeno la famosa frase detta da George Cloney nella serie E.R. "maschio, bianco, lo stiamo perdendo.." è più angosciante di questo romanzo.Per tal motivo ho fatto molta fatica nel procedere con la lettura.Da un lato è sintomatico della bravura dell' autrice nel coinvolgere il lettore, dall' altro questo romanzo non è da consigliare a coloro che hanno avuto una giornata negativa.Parliamo poi dei poteri di Terry... Non si capisce dalla prima all' ultima pagina quali siano... Il finale poi dopo oltre 300 pagine di agonia, porta letteralmente ad aprire la finestra e provare a vincere la gara del lancio del libro fuori dalla finestra da quanto crea frustrazione...
Alla prossima anima lettrice.

Nessun commento:

Posta un commento