lunedì 24 giugno 2019

L'Enigma dell'Abate Nero di Marcello Simoni SECRETUM SAGA vol. 2

  • Lunghezza stampa: 255
  • Editore: Newton Compton Editori (24 giugno 2019)
  • Lingua: Italiano
  • link acquisto


Trama:
Estate 1461, Mar Ligure. Angelo Bruni, diventato mercante navale e all’occorrenza contrabbandiere, abborda una nave proveniente da Avignone, intenzionato a saccheggiarla. A bordo di quell’imbarcazione, però, si nasconde una spia informata di un complotto ordito ai danni del noto cardinal Bessarione. Deciso a sfruttare a proprio vantaggio quell’informazione, Angelo pianifica di correre in soccorso del prelato, che si trova a Ravenna, per derubarlo delle sue ricchezze con l’aiuto del ladro Tigrinus. Ma l’avventura non andrà come previsto e Tigrinus raggiungerà Ravenna da solo. Qui, però, diventerà inaspettatamente il bersaglio di attacchi incrociati: quelli dei fedeli di Bessarione, convinti che il ladro fiorentino sia un sicario pericolosissimo, e quelli di Bianca de’ Brancacci, inviata a Ravenna da Cosimo de’ Medici. Inseguimenti, catture, fughe rocambolesche: Tigrinus dovrà fare appello a tutta la sua astuzia e al suo ingegno per salvarsi la vita e recuperare la Tavola di Smeraldo, il pericoloso libro che tutti vogliono. E mentre lotta per scampare alla morte scoprirà una verità sconvolgente che riguarda l’inquietante Abate Nero…

Recensione:

Marcello Simoni con la sua penna elegante, diretta, visionaria e con uno stile moderno ma correlato al periodo storico degli avvenimenti narrati, porta il lettore dentro un'incredibile avventura con colpi di scena e rivelazioni. I personaggi sono figli del loro tempo e si presentano al lettore con un'aurea di mistero, cupidigia e voglia di riscatto, restando al di fuori dei cliché narrativi descrittivi.


" Tigrinus non era incolto... Lo distingueva dalla comune feccia dei bassifondi,mettendolo nella condizione di sapere distinguere la vera bellezza, da ciò che ne rappresentava soltanto una pallida imitazione".
 " Tu sei l' unico... a non avermi mai guardato con disprezzo".


L'autore, oltre a divertirci e tenerci compagnia con le vicende dei protagonisti, vuole lanciare un messaggio importante al lettore: non è la povertà né la corruzione del tempo in cui viviamo a renderci "brutti"quanto, piuttosto, la mancanza di una buona cultura. È lei, infatti, a renderci “Belli” e in grado di elevarci nel mondo cinico e materiale in cui viviamo.
A chiudere in modo impeccabile questo cerchio avventuroso – oltre l’attenzione per la psicologia dei personaggi e dei messaggi sulla “bellezza” diretti al lettore - è l' ambientazione, costruita e caratterizzata così tanto da farla divenire anch’essa un personaggio capace di interagire con Angelo e i suoi compagni d'avventura, nonché in grado di conferire loro – a volte sì e altre… - una via di fuga.

Un romanzo storico avvincente, ben curato in ogni dettaglio e adatto a tutti i lettori, sia per intrattenere che riflettere sulla corruzione del nostro mondo.

Alla prossima anima lettrice


Nessun commento:

Posta un commento