Cerca nel blog

lunedì 3 giugno 2019

Gli occhi dell' oceano di Cristiano Predini.


Trama:

Julien Garreth è il nuovo custode del faro di Owls Head. Forse l’unico incarico in grado di farlo distogliere dai pesanti pensieri che lo tormentano sin da quando ha perso la sua amata barca ‘Blue Spirit’.
Da sempre ama il mare, il poter navigare sicuro di essere tra i migliori, se non il migliore. Ma quando tutto crolla, Julien si ritira e ottiene quell’occupazione che dovrebbe riuscire ad allontanarlo dal mondo e dal rimorso. Eppure, proprio durante il suo primo giorno di lavoro, qualcos’altro terrà occupata la sua mente e il suo cuore. Corey Austen è un ragazzo cieco che, spinto dal volere del nonno, si è recato al faro sicuro di poter vedere qualcosa che i suoi occhi non possono mostrargli. Sin dal loro primo incontro i due sentono di appartenersi e, durante una notte tempestosa, legheranno i loro destini come i due innamorati della leggenda di Owls Head. Quel faro che li accumuna sembra proiettare verso di loro una luce sicura, una luce che è in grado di portarli in salvo l’uno nelle braccia dell’altro.
Perché soltanto così i due potranno insieme vedere, per la prima volta, con gli occhi dell’oceano.
Una storia intensa, feroce e brutale come una tempesta, dove soltanto l’amore e la fiducia saranno l’ancora di salvezza da gettare in mare per riottenere ciò che si è perso.


Recensione:
Questo romanzo deve essere vostro!
E' un'opera imprescindibile nella vostra libreria.
L'autore con questo romanzo ci spinge verso  un modo di concepire l' esistenza , che tutti noi avremmo bisogno nella nostra realtà quotidiana.Si può cadere, si può anche rimanere fermi per un periodo, ma mai abbandonare i propri sogni, magari ripartendo si capisce che il nostro cammino ci porta altrove, in ogni caso mai Arrendersi e gettare la spugna.Altro tema importante affrontato è il tema della diversità.Non in modo da suscitare pietà o in antitesi sentimenti ripugnanti.Una diversità che può essere un valore, che non deve spaventare ma nemmeno allo stesso tempo essere presa sotto gamba.A tutto ciò va segnalato  lo stile elegante, empatico ma mai pomposo o volgare dell' autore, che narra le vicissitudini dei propri personaggi nello sfondo di un ' ambientazione riecheggiante la grande Virginia Wolf.Che aspettate correte subito a fare vostro questo romanzo.
Alla prossima anima lettrice.

Nessun commento:

Posta un commento