venerdì 17 maggio 2019

Il segreto di Vicolo delle Belle di Marika Campeti

Trama
"Il segreto di vicolo delle belle" ci guida in un viaggio nella medina di Tangeri dove Sarah, una ragazza in fuga dal passato, cerca di guarire le ferite dell'anima intrecciando una relazione con Hossam: un misterioso tessitore di tappeti che le farà vivere i preparativi del matrimonio berbero, travolgendola in una passione accecante. Ma la malattia di sua nonna Sofia richiamerà Sarah in Italia, e la metterà sulle tracce di un doloroso segreto celato trai vicoli antichi della città di Terracina. È proprio lì che andrà, per scoprire la verità sul passato della nonna, respirando il polveroso odore di un segreto impronunciabile. Il 4 settembre 1943 la città di Terracina veniva attaccata dal cielo: sotto i bombardamenti i destini di due donne si intrecceranno per sempre. È Nina a lasciare le tracce di un peccato inconfessabile: una donna nascosta tra le alte scale di vicolo delle belle, che tesse senza pietà il destino delle generazioni future. Una storia carica di tensione e colpi di scena, passioni clandestine, lussuriosi sospiri, amori impossibili, radici negate e prigioni invisibili. Riuscirà l'amore a perdonare tutto?
Recensione:
Un romanzo pieno di sentimenti, che ci porta indietro nel tempo per raccontare storie che si intrecciano tra loro, nel dopo guerra.Due donne in apparenza opposte caratterialmente sono destinate a incrociare per sempre i loro destini.In comune inizialmente hanno solo un uomo rozzo privo di scrupoli...(non vi posso dire altro per ovvie ragioni)  ma che intrecciano per sempre le loro vite dando vita a un vortice di sentimenti ed eventi inaspettati.Questo romanzo ci porta a riflettere sull'influenza degli altri nel proprio animo e sulla caducità dell' esistenza..Il cattivo può trasformarsi in buono e viceversa.Nulla è per sempre ed è già scritto, il futuro è l' insieme delle nostre azioni quotidiane.Il passato può aiutare a capire il futuro,  in tal modo da  prendere le proprie scelte in modo ponderato.Un romanzo lungimirante, che non condanna nè  assolve l' umanità ma  pone un monito a ritrovare quella solidarietà e fiducia nel prossimo perduta da tempo.
Alla prossima anima lettrice. 

Nessun commento:

Posta un commento