Cerca nel blog

mercoledì 1 maggio 2019

Il riflesso stonato. La strana storia di Arturo Grigio scuro e del conte Filomeno, prestigiatore vagabondo di Arianna M. Romano


Trama:
Al giovane Arturo Grigio Scuro non importa nulla di nulla: niente lo diverte, niente lo entusiasma, niente lo appassiona. Ha ereditato un grazioso negozio di giocattoli e libri per bambini, e ha deciso senza indugio di disfarsene, nonostante sia un luogo pieno di ricordi. Ma poco prima di vendere il negozio, Arturo vive un'esperienza davvero sconcertante: un mattino, guardandosi allo specchio, scopre con orrore che al posto del suo riflesso è comparso il riflesso di uno sconosciuto. Come se non bastasse nessuno dei suoi amici lo riconosce più, e il giovane si vede costretto a fuggire, in preda al panico. Durante la fuga, Arturo si imbatte in un buffo vagabondo di nome Filomeno, prestigiatore pasticcione che ha esattamente lo stesso problema: quando si specchia, vede il riflesso di un'altra persona. Tra streghe vanitose, incredibili specchi magici e stupefacenti mondi dimenticati, Arturo e Filomeno vivranno straordinarie avventure per cercare di ritrovare il loro "vero riflesso". Una fiaba per non dimenticare i propri sogni. Età di lettura: da 10 anni.


Recensione:
Questo bel romanzo  non  è diretto esclusivamente ad  un pubblico di giovani lettori.
Oramai tutti noi viviamo in un mondo cinico in cui diamo troppe cose per scontato e dimentichiamo la bellezza che ci circonda.Una favola attualissima, per ricordarci che la vita è Una  e merita di essere vissuta, in quanto al suo interno vi sono perle nascoste di felicità, che   ogni giorno che noi diamo per scontato.Divertente per i ragazzi, un monito per gli adulti a vivere con pienezza a credere nei propri sogni.Complimenti a questa autrice, la quale con  semplicità, una prosa godibilissima e incalzante,e,  grazie a magiche descrizioni e dialoghi frizzanti, ci porta a mettere a nudo la nostra anima e fare i conti con la nostra parte fanciullesca che nessuno di noi dovrebbe perdere.
Alla prossima anima lettrice.

Nessun commento:

Posta un commento