Ti piace il nostro blog? Votaci!

La Ragazza arrabbiata di Elisabetta Capecci



Trama:
Sara e Federico, due anime complicate.
Sara è una bella ragazza, ma non ha un carattere facile.
Dopo essere stata delusa, ancora adolescente, da un ragazzo di cui si era innamorata, decide di prendersela con il mondo intero. È arrabbiata e la felicità degli altri la innervosisce. Gli anni passano, ma la situazione non migliore, la cattiveria di Sara è incontenibile, come la sua bellezza.
Ma quando è costretta ad allontanarsi dalla città dove vive, ritrova Federico e scopre che con lui ha ancora voglia di vivere serenamente, sognare e sperare in un futuro migliore.
Riuscirà Sara a superare tutta la rabbia e ritrovare la felicità?

Informazioni aggiuntive 
EDITORE: Queen Edizioni
GENERE:  Romanzo di Formazione-Adolescenziale.
USCITA:    2 febbraio 2019
PAGINE:    180

Recensione:

Si può adorare un personaggio infimo, cattivo nel vero senso della parola? Si, ed è proprio questo il caso, in quanto dietro a comportamenti negativi vi è una grande sofferenza, dovuta a un evento del passato. Non si riesce a non entrare in empatia con la protagonista, anche se alcuni comportamenti lasciano decisamente perplessi.
Per quanto riguarda il personaggio maschile Federico un ' altra anima complicata capace di andare oltre l’apparenza, a costo di rischiare sé stesso e il rapporto con gli altri.
Ma non abbiamo solo esempi di amore malato, ma pure l’esaltazione dell’amore puro, nel senso della verità che viene detta a muso duro, che si identifica con l’amico di Sara, Michele. Un libro di formazione, un libro di scoperta adatto a tutti, in quanto ognuno di noi ha subito un tradimento o una ferita che ha modificato il proprio animo magari indurendolo, oppure togliendo quel disincanto adolescenziale o giovanile. Un romanzo che costituisce espiazione e purificazione dell’anima, attraverso un percorso ad ostacoli irto di colpi di scena. Un’ opera indispensabile per far riflettere sulle giustificazioni che poniamo alla base dei nostri comportamenti discutibili, e, quanto sia importante non mentire a noi stessi.
Alla prossima anima lettrice.

Commenti

Ti piace il nostro blog? Votaci!

Post più popolari