lunedì 24 dicembre 2018

Il Diario: Un Destino Già Scritto di Gabriele Missaglia



Sinossi:Che cosa fareste se vi fosse data la possibilità di conoscere il vostro futuro?
È quello che succede al protagonista di questo libro, Andrew, un broker londinese, che ha fatto carriera tanto da diventare direttore della filiale della società per cui lavora.
Un giorno, dopo essere ritornato nella casa di famiglia per passare il resto della vita con la sua bellissima moglie Phoebe, trova un diario.
Nel piccolo, e apparentemente innocuo, libro sono narrati tre episodi della sua vita. Di cosa parlano? Chi l’ha scritto? Qual è la ragione del ritrovamento?
Il desiderio di svelare la risposta a queste domande, che perseguiteranno il protagonista per tutto il corso dalla storia, cambierà in modo irreversibile la vita di Andrew, il tenue equilibrio familiare con Phoebe e il loro rapporto con Finn, un vecchio amico di famiglia che cerca di sfondare come autore teatrale.
Il ruolo che questi due personaggi avranno sulla storia arricchisce un intreccio ben ordito, fluido e dall’esito imprevedibile: uno dei rari casi in cui si può affermare che la fantasia ha superato, di molto, la realtà.

L'autore

Gabriele Missaglia,
nato a Como nel ’91, laureato in legge, ha capito cosa voleva fare da grande soltanto sui banchi dell’università. Dopo aver deciso di intraprendere la carriera dello scrittore, pur continuando a studiare legge all’estero, in Scozia, ha pubblicato la sua opera d’esordio “Il diario”, un’opera il cui intreccio si gonfia per tutto il libro per poi deflagrare in un finale ricco di colpi scena, da assaporare fino all’ultima riga.

Recensione:
Questo romanzo  è uno dei migliori libri d'emergenti che io abbia letto nell' ultimo periodo.
Al suo interno si possono rinvenire vari livelli di lettura che si intersecano tra di loro.Un libro che si dipana lentamente sino ad arrivare a un colpo di scena nelle ultime pagine che....( non sapete che  fatica a non spoilerarvi il finale, ma vi rovinerei la lettura del libro).Un libro che è una sorpresa continua, l'autore con maestria, riesce a creare  adrenalina. ma pure una importante riflessione.
Alcune persone scambiano l' amore per una ricerca della stabilità, ma alla lunga non porta a nulla, in quanto tutti i nodi vengono al pettine e la nostra vita risulta insoddisfacente.
Un libro imperdibile nella vostra libreria, che vi appassionerà e non riuscirete  a staccarvene sino alla fine della lettura.
Alla prossima anima lettrice.

domenica 23 dicembre 2018

Di me e di te di Sybil Davon

Sinossi:
A Natale tutto può succedere, persino di trovare il vero amore.
Kiki è sola, alla stazione degli autobus, in attesa di partire per lo sperduto paesino del New Hampshire in cui vive sua nonna. Non ha mai amato particolarmente il Natale, per lei è solo un periodo di lavoro extra nella pasticceria di famiglia. Quando, però, trova come compagno di viaggio il ragazzo che le aveva rubato il cuore settimane prima, inizia a credere nella magia delle feste. Dal canto suo, Christopher McAffy, marine in licenza, è sempre stato un fanatico del Natale, ma neppure davanti a una stramba Biancaneve, che profuma di zucchero, riesce a dimenticare il proprio passato e a concedersi di amare davvero.

Due persone alla ricerca di se stesse, un amore fragile e sorprendente quanto un fiocco di neve. Riuscirà l’atmosfera 
natalizia a sciogliere i dubbi e realizzare i     desideri giusti?





Informazioni generali

Titolo: Di me e di te
Autrice: Sybil Davon
Formati disponibili: Ebook e Cartaceo
Prezzo Ebook: 0,99
Prezzo Cartaceo: 9.99
Disponibile in KU. Numero di pagine: 241
Genere: Romance
Edito: Autopubblicazione.
Prima edizione Ebook: dicembre 2017



Sybil Davon è lo pseudonimo di un’autrice italiana, che aveva bisogno di novità.

Golosa senza speranza di redenzione, ha deciso di ambientare la sua trilogia romance nella pasticceria italo-americana “Hello Italy”, luogo di amore e perdizione (soprattutto per la linea). Dopo varie esperienze con l’editoria tradizionale, per il suo debutto in self publishing, ha pubblicato “Di me e di te”, un romanzo natalizio che apre la trilogia Hello Italy

sabato 22 dicembre 2018

L' invitato di Massimiliano Alberti


Tre amici, quelli di sempre. Leo, Kevin e Tom. Dopo anni di scorribande nella sonnolenta Trieste, la loro città, si separano per poi ritrovarsi a Vienna. Qui è Tom a convocare Leo - vero protagonista del libro - e Kevin, per coinvolgerli nel progetto di una galleria dedicata alla Pop Art. Ma, in un susseguirsi di colpi di scena e di innamoramenti, tra alcol, eccessi e grame figure, sempre sul filo dell'autoironia, devono via via fare i conti con le loro differenze caratteriali e con una stridente diversità di aspettative. Un disilluso affresco della nostra società in una Vienna che fa da cornice classica a uno stile... del tutto Pop.





Recensione: quando ho letto questa opera , mi è sembrato strano che Massimiliano Alberti sia un emergente.
Questo romanzo è molto colto, una prosa elegante ed  raffinata ma che scorre veloce come un treno e non annoia ma un lettore.
Tom, Leo e Kevin rappresentano lo specchio in cui si riflette la nostra società.L' autore è riuscito in forma romanzata e godibilissima a spiegare il mito della Caverna di Platone, facendoci percepire il mondo nelle sue varie sfaccettature.Infatti I tre protagonisti rappresentano il mondo in toto.
Tom è la personificazione della voglia di essere sempre ai vertici della società, un subdolo arrivista.
Kevin è l' ingenuità, la bontà, la voglia di purezza, di amare ed essere amato con semplicità.
 Leo, rappresenta l' uomo vero, l' uomo senza sovrastrutture, senza peli sulla lingua, assente di diplomazia.
Un libro che rappresenta quindi una critica sociale, una trasposizione della vita che vorremmo ognuno di noi, ovvero la voglia di emergere e creare qualcosa di nuovo.
Vi appassionerete alla storia di questi ragazzi, ho adorato Leo e kevin, invece ho ritenuto un grande antagonista Tom, in quanto si sente sopra di una spanna a tutti.Un romanzo riflessivo, profondo, psicologico,mai scontato con tanti colpi di scena. 
Altro elemento che dimostra la bravura del nostro autore l' ambientazione ovvero la città di Vienna.
Quest' ultima è descritta con la sua atmosfera le sue strade  è una cittaè vera pulsante, racconta la sua anima.
Chapeau a questo autore che riesce elevare una filosofia e e una critica sociale all'interno di un canovaccio godibile divertente appassionante e culturalmente elevato.
Un libro da non perdere.
Alla prossima anima lettrice



venerdì 21 dicembre 2018

Come perla dentro una conchiglia di Luciano Valli

 Sinossi:
L'Olanda della seconda metà del XVII secolo, come scrive Silvia Locatelli nella sua introduzione, fa da sfondo alle vicende di questo romanzo, dove il tema portante è quello della libertà nelle differenti sfaccettature: quella religiosa, quella politica, quella sentimentale e quella artistica. Nel romanzo si susseguono intrecci di persone, di situazioni e avventure ricche di colpi di scena alla ricerca di quel prezioso tesoro che gli ideali e gli affetti rappresentano per ciascuno di noi.


Editore: Progetto Cultura
Collana: Le scommesse
  
                                                 




Recensione:
Non ci sono parole per descrivere la meraviglia di questa opera.
E' il secondo romanzo che leggo di questo autore e confermo quanto ho asserito nella recensione del primo romanzo.Siamo di fronte al moderno Umberto Eco.
Avete presente tutti immagino " Il nome della rosa" e con quanta maestria Umberto Eco sia riuscito con vari livelli di lettura a rendere un godibile romanzo con contenuti profondi.
La stessa cosa si verifica con questo romanzo.
Il canovaccio è un'  appassionante movimentata storia piena di colpi di scena, con  accenni romance ma senza scadere nel torbido o nel frivolo. Rimarrete incollati alle pagine per seguire questa appassionante saga che vi farà viaggiare, sognare e anche soffrire.
Ma non è solo la storia di una famiglia con  i suoi inganni e tradimenti,vi sono tantissimi spunti di riflessione.
Troviamo un inno alle donne in grado di perdonare, rialzarsi per il bene della propria famiglia, di lottare.
Una riflessione sulla politica malata e come certi meccanismi siano purtroppo risalenti alla notte dei tempi.
A contrariis  emerge il rispetto della famiglia l'importanza dell' onore che se portato agli eccessi  può comportare conseguenze nefaste.
Un libro colto, elegante, appassionante, avventuroso.Un libro perfetto per ogni genere di lettore.
Un libro imperdibile nella vostra libreria.
Luciano Valli è un autore che non deve mancare nella vostra libreria fisica o digitale.
Alla prossima anima lettrice.

giovedì 20 dicembre 2018

Pina e Max di Giuliana Majocchi e M. Caterina Prezioso.



Descrizione:Un incontro casuale in una calda estate vacanziera. Occhi che si incrociano per non volersi più lasciare. Nasce una storia d'amore tra Pina e Max, lei di Castiglioncello, lui di Roma. Un amore senza regole né confini, fatto di carezze, di baci e di orme lasciate sul bagnasciuga. Una serie di personaggi ruotano e svaniscono attorno a loro due, ma ne determineranno la sorte. Poi il lacerante abbandono... "Pina & Max" è la storia di come di fronte alle possibilità che la vita ci riserva possiamo
imparare a scegliere e non aver paura. È una favola ecologica.









Giuliana Majocchi

Si forma come danzatrice contemporanea. Lavora nell’ambito della sperimentazione. Negli anni ’90 approda al Buto, Danza Giapponese contemporanea detta “la Danza dell’anima”, studiando con il fondatore Kazuo Ohno. Il Buto diventa il suo linguaggio, fatto di “paesaggi interiori”.

Maria Caterina Prezioso
Si laurea in Scienze Politiche nel 1984. La sua scrittura nasce con la poesia “Nelle rughe del muro” (Ibiskus 1991), segue poi un percorso poliedrico delineando una penna a volte graffiante, a volte lirica. Spazia dal teatro “la risposta di Leonardo”il Segnale 1995) testo di teatro danza scritto con Giuliana Majocchi; “la stanza la festa dei Tuareg” (Titivillus 2004) alla narrativa con “Il Colpo” (PeQuod 2008), “Cronache binarie” (EDE 2011), “Blu Cavolfiore” (Golena 2013). Collabora con testate cartacee e online (Satisfiction, Avvenimenti, Prima Pagina, Ex Libris). Nel 2016 con la sua ultima opera narrativa “La ballata dei giorni della pioggia” (Kogoi edizioni) dove pennellate di onirici colori si incontrano con dirompenti figure grottesche, raggiunge la sua maturazione letteraria.

 Recensione: 

"Rimangono i due corpi, gli occhi e il tempo si ferma"

"Possibile che noi esseri umani, con tutta la nostra intelligenza e con quel poco di istinto che ancora ci rimane, non riusciamo ad ottenere nulla anche di lontanamente simile?"

Pina e Max... Massimo ed Adele, quattro anime straordinarie leggere e profumate come l'erba dopo una pioggia estiva.Questo romanzo è un ' opera che investe e avvolge l' animo, in quanto ci racconta di un amore profondo non sono tra due anime, ma verso il mondo e verso noi stessi.
Tanti libri descrivono un amore, ma nessuno tratta dell' amore universale che non possiamo controllare in quanto è una parte di noi stessi, come una calamita sul frigo, una parte fondamentale senza la quale non riusciamo vivere, e la cui scia ci permette di sopravvivere nel mondo cinico e frenetico di tutti i giorni.
Due o quattro zampe, non conta quando l' amore bussa e chiede, anzi si fa spazio da solo, dentro di noi.
Può essere l' amore verso un ' altra anima, o un amore che ci porta a riflettere ,che l' immobilismo non è consono  per noi e ci traghetta lontano verso un ' altra città per nuove avventure.
L' amore  è una parte di noi,che improvvisamente esce allo scoperto e ci porta agli occhi, all' animo e al cervello tutto quello che ci fa palpitare ed andare avanti.Le cose migliori della vita non si programmano nascono per caso...o forse era il destino... in quel dato momento che ci ha chiamato per farci smettere di sopravvivere e iniziare a vivere.Pina e Max non saranno più gli stessi dopo il loro incontro che cambierà le vite anche di Adele e Massimo e di altri personaggi secondari di contorno.L'amore quando arriva cambia tutto, anche nei confronti di  coloro non sembra si curino di ciò che accade attorno a loro.Un romanzo per chiunque che voglia  amare in qualunque forma o modo e trasportare questo sentimento nel mondo.
Alla prossima Anima lettrice.



martedì 18 dicembre 2018

Jack Russell Forever di Maria Vittoria Pratesi

Sinossi:
New York. Ciao a tutti, il mio nome è Jack e sono un Jack Russell terrier di tre anni e mezzo. Sono un cane di piccola taglia, alto esattamente 26 cm al garrese, sono in splendida forma nei miei 5,3 kg, e il mio pelo è liscio oltre che impermeabile. Sono prevalentemente bianco con macchie marroni biscotto sul viso, sulla parte sinistra del collo, sulla pancia, sul sedere e sulla coda. I miei padroncini mi hanno chiamato Jack, non perché provengo dalla razza Jack Russell, ma per rendere omaggio al matto protagonista di uno dei loro film cult preferiti: “Grosso guaio a China Town”. C'è da dire che non avevano molta scelta, dato che non rispondevo minimamente al nome che mi era stato assegnato alla nascita. Dovete sapere che il proprietario dell'allevamento da cui provengo, nella periferia di New York, è un simpatico svitato con una fissazione maniacale per i cicli arturiani. A ogni cucciolata nasceva un Artù, un Merlino, mio fratello poveretto si chiama Excalibur, mentre il mio nome era Camelot. Forse non sarebbe stato neanche un nome così orribile in altre circostanze, ma presto capirete perché non ho potuto fare a meno di farmelo cambiare! Questa è la meravigliosa storia di come io, Nick e Matt, siamo diventati ricchi e famosi in tutto il pianeta. Questa è la storia di una grandissima amicizia e di un fantastico sogno a lieto fine... Allora, che aspettate? Forza, che ho un sacco di cose da raccontarvi!




Recensione:
Questo libro è come una cioccolata calda per le fredde giornate invernali, scalda il cuore e appena finito vorresti tornare indietro e rileggerlo!
Idea originale e poetica un narratore così simpatico a quattro zampe, che sprizza gioia, positivita. La prosa è leggera,colloquiale che attaglia il dottore alle pagine.Nick e Matt sono due amici per la pelle con caratteri che si completano a vicende e con un passato che condiziona le loro scelte...( di più non posso dire o vi spoilero troppo).Vivremo le avventure di Jack e dei due ragazzi passo dopo passo, ma attenzione non si tratta semplicemente di un banale young adult.Vi è molto di più.Con leggerezza e pacatezza l' autrice tratta temi importanti come il lutto, la difficoltà di vivere quotidiana, la paura di amare e di essere amati.Con grande maestria l'autrice ci fa riflettere e amare la vita con il sorriso.
Il messaggio che emerge da questo romanzo è potente e trasversale e diretto a tutte le eta: dobbiamo avere fiducia nel futuro, credere nell'amore nonostante le difficoltà e cosa impensabile in questo periodo storico...dare fiducia alle persone.
Un libro che porta speranza e coraggio a chiunque lo legge.
Chapeau all'autrice, spero di leggere altri romanzi di questo genere.
Un libro indispensabile sotto il vostro albero.
Alla prossima anima lettrice.

lunedì 10 dicembre 2018

La Finca Cubana di Martina Della Ragione


Sinossi Quale incantesimo tiene strette una madre a una figlia lontana? Quale irragionevole legante, se non la vita, può amalgamare i colori, i sapori, i ritmi e le atmosfere senza tempo di L’Avana alla piccola Zocca, piena di neve per parecchi giorni all’anno e incastonata sull’Appennino emiliano?
Quando all’improvviso le vicende di una finca, la tipica tenuta spagnola, assumono le fattezze di una saga familiare degna di testimonianza e racconto, l’ingrediente può essere uno solo: l’amore.
La finca cubana è amore declinato in tutti i possibili sembianti. Sono le pennellate fluide e i colori sgargianti, è magia, la musica e le emozioni di chi, come l’autrice, Cuba l’ha vissuta davvero.
La finca cubana è un viaggio intersentimentale, prima ancora che intercontinentale, è uno scrigno di emozioni danzanti e sentimenti travolgenti. Una lettera d’amore. Di madre in figlia.

Biografia dell' autrice 
 è bolognese d’adozione, si definisce moglie, madre innamorata e avvocato. Scrive per passione e legge molto, prediligendo i testi giuridici e le biografie.
Affascinata dall’animo umano e dalle sue mille sfaccettature, indaga tale sfera da sempre, ma con discrezione. Ama viaggiare e considera ogni spostamento occasione di arricchimento personale e fonte d’ispirazione. La finca cubana, nata proprio da tutto questo, è la sua prima opera di narrativa.   


Recensione:
Un amore vero in cosa consiste?
Forse non stare più nella pelle per la gioia di vedere la propria metà, contare i giorni, i minuti, le ore...
Nulla di tutto ciò.. l' amore Vero consiste nel sacrificare il proprio essere, il proprio cuore, la propria anima per la persona amata.Un vecchio adagio narra che se ti piace un fiori lo cogli, se ami un fiore lo proteggi e lo lasci al suo posto, senza staccarlo dal terreno. Questo è proprio il tema centrale del romanzo.L' amore più grande è quello più puro e difficile, quello di una madre verso la figlia che la protegge, lasciandola alla sua strada senza averla con sè. Un invito a seguire la propria strada, a proteggere chi amiamo, anche se questo ci comporta dolore.Un inno a non essere egoisti,  a vivere appieno la nostra vita e a cogliere al volo le occasioni che la vita ci pone,in quanto certe opportunità capitano una volta sola nella vita.
L' amore è un albero che va innaffiato, curato ogni giorno, basta poco per cambiare il corso degli eventi e non poter più tornare indietro.
Leggete questo libro, per ricordare a voi stessi o a chi vorrete regalare questo romanzo, che la vita  appartiene solo a voi e solo voi siete faber del  proprio destino.Cogliete l' essenziale che vi giunge al cuore.
Alla prossima anima lettrice.

venerdì 7 dicembre 2018

Parole Sbagliate : Elisa Fumis

Sinossi:Una libreria. Un libro misterioso. Alice, aspirante scrittrice e appassionata lavoratrice, trova "Parole Sbagliate" tra i libri a metà prezzo. Ma non è un articolo in vendita: si tratta piuttosto di un oggetto contenente un messaggio in codice da risolvere. Quando entra un nuovo cliente, Giacomo, chitarrista in una rock band, iniziano ad accadere cose strane... I destini di alcuni dei personaggi presenti in questo libro si intrecciano per dar vita a una storia carica di mistero, immaginazione e sentimento, dove anche le parole
sbagliate hanno un grosso peso sulle sorti dell'umanità.










Recensione:Questo libro  è stata una vera rivelazione.
In quanto è una perfetta commistione di fantasy, young adult, profondità psicologica e critica sociale.E' davvero raro trovare una scrittrice in erba, capace di dosare sapientemente tutti questi elementi di profondità e godibilità letteraria, senza storpiature o eccessi.
Alice la protagonista, è una ragazza apparentemente forte con una corazza che si sgretola facilmente al ricordo di una persona( lo sapete non faccio spoiler). Giacomo è un ragazzo disilluso, generoso, i due protagonisti sono  i opposti di una stessa medaglia e .... il resto lo scoprirete da soli.
Quello che mi preme ora sottolinearvi consiste nella trasversalità di questo romanzo, non è diretto solo a un pubblico giovane in quanto si affrontano tematiche importanti quali il lutto, la violenza sulle donne, la difficoltà a ricominciare, e, una velata critica alla tecnologia moderna.L'autrice vuole darci un messaggio: nessun uomo è un ' isola e nessuno di noi deve sostenere le colpe del mondo.Comprate questo libro per ricordarvi che ognuno di voi ha un posto nel mondo, che l' universo è una concatenazioni d' eventi, nessuno è il colpevole Supremo e tutto ciò che voi desiderate magari non arriva subito, ma con calma e determinazione sarà nel vostro destino.Un libro diretto a tutti giovani e non, per farvi aprire occhi, cuore e testa ,a tutte le cose belle che possono capitarvi nella vita senza creare muri.
Sono motivatamente convinta, che questa autrice possa con la sua fantasia la sua prosa scorrevole e le proprie idee dei romanzi che possano creare un solco nella Letteratura italiana..
Chapeau.
Alla prossima anima lettrice.

lunedì 3 dicembre 2018

Inconciliabili di Mariella Mogni


Sinossi: «Avevo un sogno, ricordi? Sono venuto a realizzarlo. Ne avevo molti altri cui ho dovuto rinunciare, progetti che riguardavano anche te. Non ti permetterò di distruggere anche questo. Sono tornato per rimanere, dovrai fartene una ragione, affari tuoi se la mia presenza ti disturba.»
Che cosa accade quando la persona che non hai mai smesso di amare torna di prepotenza nella tua vita?
L’amore tra Beatrice e Davide è stato importante, sarebbero ancora insieme se un evento grave e imprevisto non li avesse allontanati.
Davide l’ha tradita, imbrogliata, le ha nascosto un terribile segreto ma Beatrice non è mai riuscita a liberarsi dai sentimenti che la legano al suo antico ragazzo. Delusa e amareggiata, ha messo da parte i propri sogni per occuparsi del negozio di famiglia, talmente chiusa in se stessa da avere rinunciato all’amore e perfino alle amicizie di un tempo. Beatrice sopravvive coltivando progetti di fuga che non realizzerà mai, oppressa da una madre nevrotica ed egoista.
Davide, invece, è andato avanti: ha girato il mondo perfezionandosi nella sua professione di chef ed è tornato nella città di origine per aprire un ristorante. È cambiato, più bello di prima, determinato e carismatico, molto diverso dal ragazzo tenero che Beatrice ha conosciuto.
Stretti in un groviglio di amore e odio, invasi dal rancore e pronti a rinfacciarsi reciprocamente l’epilogo della loro storia, Davide e Beatrice ingaggiano una sfida fatta di provocazioni e dispetti infantili. Inconciliabili, distanti, capaci di ferirsi con gli insulti più duri. Ma l’amore è un fuoco che cova sotto la cenere, e perfino due persone che il tempo ha trasformato in nemici sono costrette ad arrendersi alla forza dei sentimenti. Riprendere la loro storia da dove si era interrotta li obbligherà a portare a galla il passato e a rivivere quel brutto episodio che li ha segnati nel profondo. Un compito difficile per Beatrice che si è obbligata a cancellare tutto.
Ne sarà capace, riuscirà a tenere testa alla ferrea opposizione di sua madre che vuole allontanarla da Davide? Non resta che affidarsi alla potenza dell’amore.

L’AUTRICE
Vincitrice del concorso “Entra anche tu in Sperling Privé" indetto dalla Casa editrice Sperling &Kupfer nel 2015, Mariella Mogni scrive storie d’amore spaziando tra il genere erotico e il romance contemporaneo.
Ha pubblicato con importanti collane digitali quali Sperling Privé di Sperling & Hupfer, YouFeel di Rizzoli. Nel maggio 2018 ha debuttato nel self publishing.

ROMANZI EDITI
CONCERTO A DUE VOCI, Sperling Privé, febbraio 2015
OLTRE L’AMORE, Sperling Privé, luglio 2015
PECCATI DI FAMIGLIA, YouFeel Rizzoli, luglio 2016
I NOSTRI INCONTRI PROIBITI, YouFeel Rizzoli, ottobre 2016
LA DONNA DI TUTTI, YouFeel, Rizzoli, febbraio 2017
SARAI IL MIO GIOCATTOLO, YouFeel Rizzoli, luglio 2017
CON LA RABBIA NEL CUORE, auto pubblicato, maggio 2018

Recensione:
Davide e Beatrice sono due persone apparentemente opposte che si sono lasciate, non per mancanza d' amore ma per troppo amore... ovvero a di  causa circostanze  avverse esterne a loro.Quante volte pronunciano o pensiamo la frase l' amore non basta...In questo romanzo capiamo il significato di questa frase ( ovviamente di più non posso dirvi altrimenti vi farei spoiler), in quanto questa  è la storia che può capitare ad ognuno di noi.Una persona ferita, stanca ed egoista, può rovinare la vita e l'amore altrui, in quanto non sopporta   la felicità altrui ...basta così poco per cambiare una vita e lasciarsi convincere che nessuna felicità ci sarà mai concessa.Dobbiamo imparare quindi a pensare solo con la nostra testa, ad avere il coraggio ad affrontare situazioni e persone per noi importanti, se ci creano energia negativa e poi piano piano la luce tornerà a risplendere.
Tutto questo si può evincere da questa opera, che come avrete oramai compreso, non si tratta di un semplice romance, ma di un ' opera psicologica profonda piena di sfaccettature e significato in grado di entrare nel cuore e nella testa dei lettori, per spronarli a seguire il loro cuore e il loro amore, lottando con coraggio e sincerità.
Alla prossima anima lettrice.


Mi hai trafitto l'anima: Patrizia Balossino , Silvana Cino

Sinossi Enrico e Padre Alexander. Un amore impossibile, tra le pareti di un orfanotrofio della periferia di Roma. La storia intensa ed emotivamente forte di due uomini, un giovane orfano e talentuoso pianista, taciturno e dall'aristocratica bellezza e il sacerdote che lo ha protetto e cresciuto, come un fratello maggiore, quando il mondo lo aveva abbandonato sulla strada, all'età di sei anni. Ora Enrico è un affascinante diciottenne e Padre Alexander non riuscirà a resistergli, gettando alle ortiche la sua salda vocazione sacerdotale. Il racconto possiede tinte molto romantiche e i sentimenti profondi dei protagonisti parleranno al posto loro e anche un finale aperto.









Recensione:

La tematica dei sacerdoti che cedono ai sentimenti, è stata toccata in vari aspetti e in varie epoche da vari autori e autrici, uno dei romanzi capostipite di questo genere : Uccelli di rovo di Colleen McCullough.
Nessun romanzo però a differenza di questo, tratta la tematica con eleganza, senza particolari scabrosi,o torbidi.Complimenti alle autrici, che sono riuscite ad addentrarsi in un tema tanto delicata senza forme di morbosità ma al contrario con poesia e leggerezza, indagando i meandri dell' animo umano.
L'amore è un sentimento trasversale, che riguarda ognuno di noi, creando dubbi, palpiti e  domande.
Le autrici ci portano nel mondo dell'amore universale, dove ognuno di noi troverà una parte della propria anima.Da leggere assolutamente.
Alla prossima anima lettrice.


domenica 2 dicembre 2018

Quel bacio sotto il Vischio di Irene LeGentil

Sinossi
Eliza Carter non crede nell’amore, o nel Natale.
Quando si vede costretta a vendere la sua amata libreria alla catena Books&Love il mondo le crolla addosso. È pronta a ricominciare da zero, ma una serie di incontri le impediranno di dimenticare il passato.
L’affascinante John Davies, impiegato della Books&Love, incontrato mesi prima in una notte che sembra ormai un sogno, conclusasi disastrosamente con l’arrivo di sua moglie.
L’ostinato Stephen, ex di Eliza, che non riesce a rassegnarsi alla fine della relazione.
Eliza dovrà imparare ad accettare il passato e vivere la sua vita, ma riuscirà ad affrontare i suoi demoni e insicurezze? La magia del Natale funzionerà?




Recensione:
Ho adorato questa novella per tantissimi motivi.Iniziamo dai più leggeri fino ai più profondi.
In primis la protagonista si chiama come me ( cambia solo la s, al posto della z) e anche io nel periodo di Natale di alcuni anni orsono ho subito un grave torto.Per tale motivo sono entrata in simbiosi dal punto di vista caratteriale con la protagonista.
La novella è breve per tale motivo, non mi soffermo sulla storia o sui personaggi per non rovinarvi il piacere della lettura.
Altro motivo è l' atmosfera calda natalizia associata a una libreria.L'autrice scrive una prosa talmente accurata ma non pomposa, che riuscirete a vedere come foste davanti alla tv, ogni scaffale della libreria. Chapeau all'autrice, non tutti riescono a descrivere senza annoiare, è una dota rara.
Vi consiglio infine, di leggere e comprare questa novella,  in quanto contiene un importante mantra utile tutto l' anno e per tutta la vostra vita.
Per quanto la vostra ferita nel passato sia profonda, per quanto bruci ancora come il sale sulla pelle, non privatevi della possibilità di vivere il presente, cio' posto nessun futuro è già scritto essendo una somma di presenti.Datevi una possibilità di essere felici, scommettete su voi.
Volevo ringraziare con l' occasione l' autrice, (vi segnalo un  altro suo romanzo Un amore in bilico) per essere positiva ma realista, e con i suoi romanzi dare un messaggio di speranza e tendere sempre una mano a chi non ha una vita facile ed è in difficoltà.Dopo questo romanzo non mi permetterei mai di associare l' aggettivo emergente a questa autrice, in quanto riesce a entrare nei cuori dei lettori e dargli un motivo per scattare anche solo mezzo balzo in avanti; solo i grandi scrittori riescono a lasciare lasciti per cambiare il mondo.
Alla prossima anima lettrice.