Ti piace il nostro blog? Votaci!

Brunella Giovannini : L'arcano degli angeli

Sinossi
Si dice che ogni oggetto ha un'anima che racconta una storia su chi l'ha creato, e quando destinato in un luogo, se spostato, farà di tutto per ritornarci. Di questo ne è fermamente convinta Alberta Ferretti, stimata psicologa emiliana che collabora con le scuole e con il Tribunale dei Minori. Preoccupata dall'aggravarsi delle condizioni di salute della figlia adottiva, un giorno trova casualmente un antico candelabro abbandonato tra i rifiuti. Appurato che si tratta di un oggetto trafugato da una chiesa, organizza insieme alla famiglia una breve vacanza a Positano per riportare il maltolto nella sua sede originaria. Sarà un viaggio di conoscenza e di scoperta e attraverso l'incontro con la positanese Rosy, verranno alla luce inaspettate verità e risulterà che il candelabro degli angeli, custodisce al suo interno un misterioso se-greto. Nel momento in cui la malattia della ragazza sembra avere il sopravvento sulle cure, una rivelazione accenderà una piccola speranza.
Edizioni: Leucotea
Recensione:
Leggere questo romanzo è come accendere un camino in una fredda giornata d' inverno.Prima il freddo, poi un tiepido torpore e infine un calore, il quale toglie ogni traccia di melanconia nel vostro cuore.
In primis Alberta,  mamma premurosa e donna che lavora, un ottimo esempio di un femminismo temperato senza alcun tipo d' eccesso,  la quale possiede un grande cuore che la rende coinvolta e partecipe, sia dal punto visto personale sia  nella  attività di psicologa.
Un  altro personaggio femminile importante è Pamela la nipote di Rosy,  ( non vi posso ovviamente spoilerare...) una donna sognatrice, positiva, bisognosa d'amore...
Infine non per scarsa importanza, Rosy, una donna con la  testa sulle spalle e con un grande dono, un faro che illumina la notte che porterà un bagliore di speranza a tutti coloro che vivono una vita poco rosea o fanno fatica a superare le avversità della vita.
Anche per  riguarda i personaggi " negativi", sono strutturati con una logica e ogni loro atteggiamento non  rientra nel semplice modus operandi del cattivo, ma sono caratterizzati da coerenza e logicità.
La prosa dell'autrice è elegante e leggera come il vento,infatti gli eventi più drammatici di questo romanzo vengono descritti in modo tale da creare empatia nel lettore ma allo stesso tempo senza appesantirne l' anima.
Oltre la prosa, i personaggi ottimamente costruiti e delineati, vi  è una motivazione che secondo me è la principale ragione, per la quale dovreste regalare a voi stessi o a una persona cara, questo romanzo. Ognuno di noi giovani o  meno giovani ci siamo posti almeno una volta nella vita, una domanda, ovvero se il bene che ogni giorno poniamo in essere nonostante la vita non ci sorrida sempre, abbia un senso.Troverete in questa opera la risposta...
Infine affronta il tema delicato dell'adozione in modo approfondito sotto varie aspetti: rapporto genitori- figli, rapporto tra fratelli naturali ed adottati, rapporto con la famiglia naturale d'origine.
Questo romanzo è un cuore pulsante che irradia speranza, realismo, drammaticità ma tanta tanta forza.Imperdibile
Alla prossima anima lettrice. 


Commenti

Ti piace il nostro blog? Votaci!

Post più popolari