Cerca nel blog

mercoledì 17 ottobre 2018

la seduzione del ghiaccio di Mirta Drake

Sinossi :Smilla vive nel tranquillo villaggio di Blomstavvan, sulle coste scandinave, finché un giorno viene rapita dal guerriero vichingo Niklas Hellström, giunto dalla Norvegia a bordo di agili drakkar in testa a un drappello di insaziabili razziatori. Benché intenda far colpo sul conte di Svartis col suo bottino, Niklas decide di tenere per sé Smilla come schiava, sedotto dalla sua intelligenza e dal suo strano aspetto: non sa che quella snohar, la ragazza dai capelli e dagli occhi color del ghiaccio, è capace di terrificanti visioni. E ben presto, fra intrighi e intrepide azioni di conquista, l'amore inizia a sedurre il fato, sfidando il destino con i colpi di un'intensa passione che arriva ai confini di nuovi e inesplorati mondi.

Recensione :
Per tutti coloro che storcono  il naso a questo genere di romanzi, in quanto leggeri e vuoti, eccepisco che  non hanno  mai letto nessuna opera di Mirta Drake. questa autrice è una grande maestra nel fondere temi romantici a risvolti psicologi e femministi, mi spingo oltre... per essere precisi un  temperato femminismo!
Questo è il secondo romanzo che ho l' onore di aver letto di questa autrice; (vi rimando alla recensione  dell' opera "Per un amore di un corsaro)  e confermo quanto avevo scritto nella prima recensione, ovvero che Mirta Drake è la discendente legittima di Nick Hornby.
Smilla la protagonista, è una donna che vive in tranquillo villaggio, con la madre che fin da piccola le ha fornito dei preziosi insegnamenti nel caso in cui ci fossero stati dei saccheggi e rappresaglie nel loro villaggio.Tale presagio nefasto purtroppo è avvenuto ( ma non vi dico altro o spoilerizzo troppo).
Penserete ecco la solita eroina che si batte il petto e piange disperata per quello che le è capitato.Niente di più sbagliato.E' una donna vulcanica con un self control e una forza d' acciaio capace di tenere testa al nostro protagonista maschile Niklas, un vichingo dalla tempra d' acciaio ma con un cuore....
Un uomo che per il contesto in cui si svolgono le vicende non si rileva un arido e spregiudicato conquistatore,  ma un vichingo politicamente corretto e appassionato.
Smilla a un certo punto del romanzo lo descrive " come una tempesta inarrestabile, però non mi hai distrutto la vita..."(.cit.)
Vi sono anche due personaggi secondari Liv e Osslan,due caratteri sfaccettati, e pieni di carica emotiva.
La passione contenuta nel romanzo, non sfocia nell'erotico è una calda poesia, mai scontata o banale, o  volgare, che accompagna le vicende nel romanzo.
Un libro da leggere o regalare per tutti coloro che amano la passione, i personaggi ben costruiti, l' azione e la riflessione.
Mirta Drake è riuscita a superare se stessa in questo romanzo creando un' opera che trasuda: poesia passione e profondità.
Alla prossima anima lettrice.



1 commento:

  1. Grazie davvero, sono felicissima, lusingata e ho anche gli occhi lucidi!

    RispondiElimina