Cerca nel blog

domenica 14 ottobre 2018

Eterno di Maura Radice e Cristiana Meneghin

    
Sinossi:
Gioia ha quattro anni, è dolce, taciturna e sicuramente troppo piccola per ritrovarsi immersa nei continui litigi che coinvolgono i suoi genitori. Una calda mattina d’estate però la sua vita cambia: sua madre Sun scopre che il marito, Alessandro, un potente uomo d’affari, la tradisce, decide di lasciare la piccola in custodia a Sara, la sua migliore amica e partire alla volta dei Mondiali di Calcio del 2014.
Sun è di origini asiatiche e si è trasferita a Milano inseguendo Alessandro, il suo unico amore e padre di sua figlia Gioia. Quando scopre il tradimento del marito decide di dedicarsi una pausa partendo per il Brasile. Questa sua scelta sarà l’inizio di un incubo che la porterà molto vicino a perdere due delle persone più importanti della sua vita e coinvolgerà Fabrizio un giovane e affascinante italiano che ancora non ha deciso cosa sarà del suo futuro.



Recensione:
Complimenti alle autrici,  che sono riuscite a creare una protagonista Autentica con la A maiuscola.
Possiamo percepire  gli eventi dal punto di vista di Gioia attraverso i suoi pensieri, i dialoghi con gli altri protagonisti del romanzo.
Questa operazione porta il lettore dentro il vivo dell'azione e lo cattura alle pagine, con un ritmo incalzante sino all' ultima pagina.
La mamma Sun è un 'altra protagonista ben sviluppata e sfaccettata, con emozioni davvero realistiche rispetto a un evento drammatico, che non citerò per non fare spoiler.
Fabrizio è un giovane apparentemente disilluso ma dimostrerà la sua tempra e crescerà con gli eventi.
Finalmente un personaggio maschile coerente, anche se insicuro, con  una crescita lineare esplicitata capitolo per capitolo.
Oltre al filone principale della trama, questo romanzo tocca tempi importanti quali: la problematica dei genitori separati sviscerata  sia dal punto di vista degli adulti sia quello dei bambini.
L' insoddisfazione personale, il diritto a una vita felice, il conflitto tra essere donna e madre.
Un romanzo a tutto tondo, che sa emozionare, piangere, sperare sino all' ultima pagina.
Alla prossima anima lettrice.


2 commenti:

  1. Sono molto felice che vi sia piaciuto, soprattutto il punto di vista di Gioia

    RispondiElimina
  2. Vi ringrazio molto per questa bella recensione.

    RispondiElimina